manoscritto musicale: Sei cori di Michelangelo Buonarroti il Giovane: Seconda serie

contenuto: Originale


330 x 242 mm o meno

In parte a matita, in parte a penna con aggiunte e correzioni a matita, anche rossa e blu

Paginazione originale da 1 a 10 («Invenzione») e da I a IX («Capriccio»)

C. 1 mancante di un tassello centrale; sotto il titolo, con penna diversa, l'indicazione "(Prima stesura)" e, più sotto, a matita blu: "Invenzione e Capriccio. L. D."

A c. 1v., la dedica "for my dear friend Giumbugiù. L. D. 9th.4.1935-XIII", in parte cancellata e sostituita da "alla mia cara amica Giumbugiù Laura Dallapiccola. Con affetto L. D."

A c. 3v., alla fine dell'introduzione strumentale "15 novembre 1934-XIII L. D."

A c. 7r., alla fine di "Invenzione", l'annotazione: "L. D. Primo abbozzo: 7 Dic. XIII notte"

A c. 12r., sul margine laterale, alla fine di "Capriccio", l'annotazione: "Prima stesura: finita prima del 13 gennaio 1935.XIII".
Per voci femminili e 17 strumenti. Due cori di Michelangelo Buonarroti il Giovane Seconda serie. – Abbozzo con strumentazione