manoscritto musicale: Canti di prigionia: Invocazione di Boezio

contenuto: Originale


340 x 254 mm

Carte cucite e in parte tenute insieme da nastro adesivo

Paginazione originale da 1 a 24

A matita, con frontespizio, correzioni, firma e data a penna nera e rossa

Frontespizio su c. 2r

A c. 4r., sul margine superiore, la dedica: "a Ernest Ansermet"

A c. 15v., in calce, dopo la firma, le date "Firenze, 22 marzo 1940 (Venerdì Santo)" e "5 maggio 1940 (San Pio)"; aggiunte a penna rossa le annotazioni "la partitura finita a Covigliaio, il 14 luglio 1940. L. D." e, più tarda, "(Rifatta la partitura a Padova/Firenze nell'ottobre-novembre 1940)".
Per voci femminili e alcuni strumenti. Invocazione di Boezio (canti di prigionia; N. 2) per coro femminile e alcuni strumenti (1940). – Abbozzo (versione per canto e pf)