Associazione culturale “Circolo Gianni Bosio”Roma

via di Sant’Ambrogio, 4
00186 Roma

Archivio Sonoro e Biblioteca “Franco Coggiola”

presso Casa della Memoria e della Storia del Comune di Roma
via San Francesco di Sales, 5
00165 Roma

Storia

Dalla fine degli anni sessanta il Circolo Gianni Bosio si è caratterizzato come la realtà culturale dell’Italia centrale che meglio ha rappresentato le istanze teoriche e politiche di quella parte della storia intellettuale italiana che va da Gianni Bosio alle leghe di cultura fino alla creazione dell’Istituto Ernesto de Martino di Sesto Fiorentino (FI). E’ la storia di ricercatori e ricercatrici che hanno percorso il territorio nazionale in lungo e in largo raccogliendo le storie orali e le espressioni musicali di un mondo popolare al culmine della sua transizione da una dimensione tradizionale all’omologazione del consumo e dei mezzi di comunicazione di massa.
Parallelamente è la storia di quanti come musicisti o come organizzatori culturali hanno curato la produzione di dischi, libri, riviste, iniziative di aggregazione sociale e comunicazione culturale costruite attorno al lavoro di ricerca svolto.
Dopo un periodo di parziale sospensione della dimensione associativa durante gli anni Novanta, il nucleo storico del Circolo Gianni Bosio avverte la necessità di rivitalizzare la propria presenza culturale sul territorio sia locale sia nazionale. Uno dei primi atti di questa rinascita è stata quindi la creazione di un archivio sonoro intitolato a Franco Coggiola, che potesse raccogliere e raggruppare tutti quei materiali di ricerca che fino a quel momento rimanevano depositati negli archivi personali dei ricercatori che li avevano prodotti.
Questo patrimonio documentale è costituito in massima parte dai materiali di ricerca prodotti all’interno dell’attività culturale del Circolo Gianni Bosio ma raccoglie anche le fonti e le registrazioni di quanti, condividendo l’impianto etico - scientifico tradizionalmente perseguito dal circolo, hanno scelto di far confluire in esso i propri materiali.
Considerato il grande valore culturale della documentazione in esso contenuta, nel 2000 l’Archivio Sonoro “Franco Coggiola” ha ricevuto dalla Soprintendenza Archivistica per il Lazio il riconoscimento di “archivio di notevole interesse storico per la sua particolarità di fonte orale e per l’importanza che l’archivio riveste per la storia del nostro Paese” (prot. N. 2627/X.7 D480 del 4/7/2000).

Nel 2006 l’Archivio Sonoro “Franco Coggiola” entra a far parte del nucleo di associazioni che costituiscono la Casa della Memoria e della Storia del Comune di Roma, per il suo ruolo di salvaguardia delle fonti orali all'interno di una più ampia strategia di tutela e valorizzazione della memoria storica e culturale della città di Roma, e nel quadro della recente adesione dell’Italia alla convenzione dell’Unesco per la valorizzazione dei beni culturali e materiali. Parallelamente alle attività dell’archivio, il Circolo è diventato a Roma luogo di riferimento per quanti intendano avvicinarsi alla cultura storica e musicale delle classi popolari ed alla storia orale, attraverso i numerosi spettacoli e le iniziative di divulgazione.
Il Circolo è luogo di elaborazione e produzione di spettacoli, concerti, seminari, dischi, libri; è una biblioteca, un centro di documentazione, una collezione di dischi, di CD, di video, e di nastri che custodiscono fonti orali preziose per la storia e la memoria del nostro Paese, dal punto di vista della Storia Orale e dell’Etnomusicologia.
Il Circolo svolge iniziative finalizzate al recupero della memoria, alla conoscenza critica ed alla presenza alternativa del mondo popolare, e conserva in un apposito archivio specializzato (Archivio Sonoro “Franco Coggiola”) il materiale raccolto in forma sonora, visuale, discografica, cartacea ed elettronica.
L’Archivio Sonoro “Franco Coggiola” ha tra i suoi compiti istituzionali la conservazione, l’organizzazione e la tutela delle fonti orali di ambito storico, sociale ed etnomusicologico in esso raccolte, nonché l’allestimento di uno spazio di pubblica utilità dove l’insieme di questi materiali possa essere consultato, fatto oggetto di studio e restituito al circuito delle dinamiche culturali.
Compito primario dell’archivio è la digitalizzazione di tutti i supporti analogici su dischi ottici, allo scopo di ovviare alla deperibilità dei materiali e di garantire una più facile fruibilità delle registrazioni sia in sede di catalogazione che di ascolto al pubblico.
Tramite queste operazioni si garantisce la circolazione dei materiali di ricerca (per gli appassionati, gli studenti, i ricercatori), nel rispetto della vigente normativa archivistica, anche attraverso l’allestimento di un catalogo digitale che permetta un’agile e fruttuosa navigazione all’interno dei contenuti di tutto il patrimonio documentario.

In ultimo, è preciso compito dell’archivio adoperarsi alla realizzazione di prodotti editoriali delle più diverse tipologie (pubblicazioni monografiche a stampa e on line, sussidi didattici, articoli in rivista, produzioni musicali, produzioni di ambito informatico e multimediale), che rendano al corpus documentario raccolto il suo più intimo valore di fonte vitale per la conoscenza delle dinamiche sociali e culturali.

 

Archivio

L'Archivio sonoro e Biblioteca Franco Coggiola raccoglie i materiali di ricerca prodotti dal Circolo Gianni Bosio dalla sua formazione, alla fine degli anni '60, fino ai progetti di ricerca tuttora in corso. Conserva oltre tremila registrazioni audio-sonore e numerosi fondi/raccolte:
Persone
Fondo Luigi Ambrosi
Fondo Joan Baez
Fondo Gyselle Baratta
Fondo Tommaso Baris
Fondo Susanna Cerboni
Fondo Stefania Cerocchi
Fondo Silvio Costabile
Fondo Veronica Cruciani
Fondo Vincenzo Fotia
Fondo Giusy Incalza
Fondo Raffaele Marchetti
Fondo Marco Muller
Fondo Elvira Nobilio
Fondo Stefano Paolucci
Fondo Valentino Paparelli
Fondo Alessandro Portelli
Fondo Stefano Portelli
Fondo Grazia Prontera
Fondo Italia Ranaldi
Fondo Stefania Raspini
Fondo Antonello Ricci
Fondo Ulrike Viccaro
Enti
Fondo Borgo Ragazzi Don Bosco
Fondo Genova G8
Fondo IRSIFAR
Fondo Migranti
Fondo VII Municipio
Fondo Monterotondo, Valmontone , Tivoli
Fondo Pantera
Fondo Sessantotto
La documentazione è consultabile online http://www.circologiannibosio.it/archivio/

Consulta l'archivio