Associazione musicale ParcoAltofonte (PA)

via Collegio, s.n.c.
90030 Altofonte (PA)

Storia

La banda musicale di Altofonte nasce nel 1870 grazie all'iniziativa di musicisti del paese. Tuttavia la vera attività comincia nel 1890 su impulso del trombettista, signor Vassallo. Negli anni Trenta del Novecento, il gruppo si arricchisce di elementi di un certo livello qualitativo; intorno al 1940 la banda guadagna prestigio grazie al Maestro Di Dio e agli elementi che la compongono. Intorno al 1930 entra a far parte della banda il signor Bentivegna, che si occupa di trascrivere le parti destinate ai vari strumenti estrapolate dalle partiture. A partire dal 1950, la banda è diretta dal Maestro Fricano e successivamente dal Maestro Gambino. Nel 1976 nasce il Circolo culturale musicale città di Altofonte. Durante l'attività del circolo la banda è diretta prima dal Maestro Monastra e poi dal Maestro Davì. Sciolto il circolo nel 1996, viene fondata l'Associazione musicale Parco.
L'associazione, denominata anche Circolo culturale musicale città di Altofonte, oggi è diretta dal Maestro A. Oliveri ed è composta da musicisti per la maggior parte diplomati al conservatorio. Un ruolo importante viene svolto dal signor Cutrono, che si occupa della formazione di giovani che vogliono avvicinarsi al mondo della musica e in particolare alla realtà della banda musicale.

Organizzazione
Assemblea dei soci, presidente, vicepresidente, direttore artistico, consiglio direttivo, segretario generale, collegio dei sindaci.
Del materiale antecedente alla nascita dell'associazione, rimangono soltanto l'atto di scioglimento del circolo e il regolamento della banda, quest'ultimo redatto intorno al 1950. La documentazione musicale risale invece al 1930. Il fondo contiene buste comprendenti le partiture e le parti degli strumenti della banda, suddivisi in opere liriche, sinfonie, inni (patriottici, sacri) marce (funebri, militari, sinfoniche e varie). A queste si aggiungono: tre buste che racchiudono alcune partiture definite «brutte» –  poiché adattabili a tutti gli strumenti – , libri di metodi utilizzati per l'insegnamento della musica ai ragazzi e buste di amministrazione.
L'associazione conserva presso la propria sede una collezione di strumenti musicali: due trombe Aida e tre tamburi da majorette che risalgono agli anni 1950-1980 circa; inoltre custodisce una raccolta di fotografie nelle quali la banda è ritratta durante varie manifestazioni, a partire dal 1930 circa sino ai giorni nostri.

Consulta l'archivio

Complessi archivistici

Bibliografia

F. Proietti, Annuario bande musicali d'Italia, Roma, Policom, 1998.