Casa della Cultura di Palmi (RC)

via Felice Battaglia
89015 Palmi (RC)
tel. 0966 262250

Storia

La Casa della cultura di Palmi è un moderno complesso funzionale, la cui costruzione fu iniziata nel 1968 per volontà dell'amministrazione comunale e sotto gli auspici dell'onorevole Giacomo Mancini, al tempo ministro dei Lavori Pubblici.
Intitolata a Leonida Repaci (Palmi, RC, 1898 - Marina di Pietrasanta, LU, 1985) – scrittore, operatore culturale e fondatore del Premio Viareggio –, la Casa della cultura venne inaugurata il 17 Gennaio 1982.
Sorge sulla parte alta della città ed è circondata da un ampio giardino dove sono situate sculture in bronzo e dove spiccano due austere colonne d'età romana, provenienti dal sito archeologico dell'antica Taureana. La struttura, dotata di ampie sale, di un auditorium, e della biblioteca comunale, è sede dei musei civici (riconosciuti musei non statali con D. M. 15. 09.1965), e di una pinacoteca d'arte moderna e contemporanea. Nella Casa della cultura si svolgono conferenze, dibattiti, concerti, si allestiscono mostre d'arte e vengono realizzate manifestazioni culturali di vario tipo; tra gli appuntamenti culturali a cadenza annuale: il Concorso nazionale di esecuzione musicale per flauto e musica d'insieme "F. Cilea", giunto alla XXX edizione, e il Premio letterario Palmi già all'XI edizione.

Archivio

Conserva il fondo musicale appartenuto a Francesco Cilea (1866-1955), compositore lirico e autore geniale di musiche sinfoniche e da camera, applaudito dalle platee mondiali. Il fondo è costituito da un ricco epistolario, carte di famiglia, volumi di opere edite ed inedite, cimeli, diplomi, fotografie.
Si segnala documentazione relativa al musicista Manfroce (secolo XVIII).

Consulta l'archivio

Complessi archivistici