Dante Serra

(1891 - ?)

Biografia

Dante Serra (Bologna, 7 aprile 1891 - ?) dal 1903 al 1910 è allievo del liceo musicale "G. B. Martini" di Bologna, sotto la guida di Francesco Serato. Svolge il servizio militare dall'agosto al novembre 1911 e, in seguito, dal 1925 al 1928. Dal luglio 1933 risulta iscritto al partito nazionalfascista; nel 1935 è soldato nel reggimento fanteria.
Nel 1910 consegue il diploma in violoncello (14 giugno 1910), e successivamente (26 ottobre) il diploma di magistero di violoncello presso il liceo "G. B. Martini" di Bologna. Nel 1922 ottiene il diploma dell'Accademia filarmonica di Bologna.
Dal 1915, per circa cinque anni, sostituisce il professor Bomicci nell'insegnamento del violoncello nel liceo musicale di Bologna. Nel 1920, vinto il concorso per il posto d'insegnante nella Scuola d'archi-Istituto "A. Corelli" di Cesena, vi insegna fino al 1945; nel frattempo insegna saltuariamente anche al liceo "G. Rossini" di Pesaro e al liceo "G. B. Martini" di Bologna (1920-23). Dal 1924 al 1942 è accademico della Regia Accademia filarmonica di Bologna per meriti speciali e censore per gli esami di violoncello.
Dopo aver insegnato violoncello nel liceo musicale di Bologna, dal 1938 al 1940 è incaricato di musica d'insieme e di violoncello presso il conservatorio "L. Cherubini" di Firenze dove, il 16 gennaio 1940, viene nominato per merito titolare di musica da camera, senza concorso né periodo di prova.

Archivio

Il fondo Dante Serra è conservato presso la Scuola di musica di Fiesole (Firenze), fondazione onlus.
Il patrimonio documentario comprende 34 certificati anagrafici, dal 1921 al 1933; 24 titoli comprovanti attività professionale, dal 1920 al 1957 (alcuni in copia); 26 programmi di sala, dal 1922 al 1961 (alcuni in copia) e 3 senza data; circa 20 lettere inviate, tra il 1921 al 1950, a Dante Serra. Si tratta per lo più di lettere di assegnazione di incarichi di violoncellista o di ringraziamento per concerti.
Il fondo contiene anche appunti manoscritti (elenchi di certificati, curricula, musiche, nomi di alunni, trascrizione di musiche, conti mensili, elenchi bibliografici, appunti sulla storia del pianoforte); una miscellanea composta da: 9 foto, ritagli di giornali, compiti di allievi, rassegne stampa sul Trio Cesenate; copertine di partiture; cataloghi musicali.
Sei degli otto faldoni dell'archivio contengono il fondo musicale (circa 300 unità catalografiche): musica a stampa di repertorio cameristico, per violoncello e violino solista e pianoforte con edizioni internazionali dagli anni Venti agli anni Sessanta del Novecento.
Si segnalano inoltre 20 volumi di musica a stampa per violoncello, arrangiata da Dante Serra, presente nel corpo centrale della Biblioteca della Scuola di musica di Fiesole.

Bibliografia

G. Bottoni, Scalero, Fanelli, Alessandri e Serra: la Società del Quartetto di Roma attraverso carteggi privati e stampa quotidiana dell'epoca, Atti del XVI Convegno nazionale SidM, 2009.
A. Gasponi, Il suono dell'Utopia, Bagno a Ripoli, Passigli,1999.
L. Malusi, Il violoncello, Padova, G. Zanibon, 1973.