Giacomo Benvenuti

(1885 - 1943)

Biografia

Compositore e organista, figlio dell'organista Cristoforo Benvenuti, nacque a Toscolano (Brescia) nel 1885. Studiò al Liceo musicale di Bologna con Luigi Torchi (musicologia) e Marco Enrico Bossi (organo).
In 1919 apparve a Bologna la sua raccolta Canti ad una voce con accompagnamento di pianoforte. Nel 1922, tra i primi a dedicarsi allo studio del repertorio italiano del primo Barocco, pubblicò una collezione di arie del XVII secolo composta da 35 brani.
Per il Teatro dell'Opera di Roma adattò l'Orfeo di Claudio Monteverdi, rappresentato il 27 dicembre 1934. La sua revisione fu usata successivamente per la prima registrazione dell'Orfeo del 1939, eseguita dall'orchestra de La Scala di Milano diretta da Ferruccio Calusio.
Morì a Barbarano di Salò (Brescia) nel 1943.

Archivio

L’archivio di Benvenuti, conservato presso la Biblioteca del Conservatorio di musica "Giuseppe Verdi" di Milano, è costituito da carteggio, documenti personali, appunti, trascrizioni di musiche antiche, manoscritti musicali autografi (di cui 6 cartelle di partiture autografe in grande formato), programmi di concerti, eco della stampa, articoli relativi ai suoi studi sul repertorio italiano del primo XVII secolo.
La Biblioteca del Conservatorio conserva anche gran parte della biblioteca Benvenuti, parte della quale è custodita presso la Biblioteca nazionale Braidense di Milano.

Consulta l'archivio

Complessi archivistici