Gioacchino Pasqualini

(1902 - 1985)

Biografia

Gioacchino Pasqualini (Ascoli Piceno, 3 agosto 1902 - Ivi, 19 marzo 1985), violinista, si diploma all'Accademia nazionale di Santa Cecilia nel 1924 per poi entrare, appena un anno dopo, nell'orchestra sinfonica. Dopo aver conseguito la laurea in fisica, insegna violino e acustica musicale al Conservatorio di Roma. È stato anche allievo del conte Rodolfo Fredi, decano dei liutai romani. Nel 1949 fonda l'Associazione nazionale liuteria artistica italiana (Anlai), con il patrocinio dell'Accademia nazionale di Santa Cecilia, insieme alla quale rinnova la tradizione dei Concorsi nazionali di liuteria a Roma.
Proprio Pasqualini è il principale protagonista della ripresa dell'attività del museo. Incaricato di riordinarlo nel 1960, egli riesce a ricostruirne le vicende, a recuperare gli strumenti in deposito presso il Conservatorio fin da quando era Liceo musicale dell'Accademia e a far restaurare gli strumenti più degradati, in vista dell'esposizione della fine del 1962.
Il 3 dicembre 1962 viene inaugurata la nuova esposizione del museo nella sede di via Vittoria. Per la prima volta in questa sede viene mostrata al pubblico anche parte della raccolta che Gioacchino Pasqualini aveva appena donato all'Accademia. Si tratta di circa cinquanta strumenti e diversi accessori di liuteria, la Sezione di strumenti arcaici e antichi della collezione che il violinista aveva messo insieme negli anni grazie alla sua fervente attività in ambito musicale, didattico, scientifico e liutario, oltre che ai suoi numerosi contatti con il mondo del commercio e del collezionismo.
L'ultima iniziativa pubblica del museo legata a Pasqualini è stata la mostra organizzata insieme all'Associazione di via del Babuino circa un anno più tardi. Gran parte degli strumenti della collezione fu esposta nelle vetrine dei negozi antiquari lungo l'omonima strada per dieci giorni – dal 9 al 19 ottobre 1963 – e ne fu pubblicato un piccolo catalogo a cura di Lucio Del Re.

Archivio

L'Archivio "Gioacchino Pasqualini" è stato donato dalla vedova Vincenza Pasqualini nel 1995 all'Accademia nazionale di Santa Cecilia. Contiene una raccolta di fotografie su vetro di vari strumenti musicali; documentazione relativa alla sua attività l'Anlai (Associazione nazionale liuteria artistica italiana).

Consulta l'archivio

Complessi archivistici

Bibliografia

R. Vannes, Dictionnaire universelle des luthiera, Bruxelles, Les amis de la musique, 1951.
L. Gabrielli, Gioacchino Pasqualini, Ascoli Piceno, Tip. Tipolitografica Editrice, [1954].