Nicola D’Atri

(1866 - 1955)

Biografia

Nicola D'Atri

Nicola D'Atri

Nicola D'Atri (Lucera, Foggia, 1866 - Ivi, 25 ottobre 1955), come giornalista, si è occupato soprattutto di argomenti artistici. Nel 1901 ha partecipato alla fondazione del quotidiano «Il giornale d'Italia» e ne ha curato per 15 anni la rubrica musicale. Dal 1914 al 1916 è stato assunto come segretario particolare del Consiglio dei Ministri (on. Salandra). Durante la sua attività di critico, si è impegnato attivamente per ravvivare il movimento musicale in Italia, incoraggiando e sostenendo in particolare i giovani. A Roma, con articoli e conferenze, ha contribuito a promuovere l'istituzione dei concerti popolari e di quelli dell'Augusteo. In occasione del suo ottantesimo compleanno, la Federazione nazionale della stampa e notabili suoi conterranei, d'intesa col teatro dell'Opera di Roma, hanno promosso la fondazione dell'Ente Premio Nicola D'Atri, che periodicamente ha bandito concorsi di composizione di opere liriche rivolti a musicisti italiani.

Archivio

Il fondo Nicola D'Atri, conservato presso l'Accademia nazionale di Santa Cecilia di Roma, consiste in manoscritti e dattiloscritti di musicologia, scritti pubblicati in opuscoli e articoli di giornali. Sono presenti anche carteggi.

Consulta l'archivio

Complessi archivistici