Pietro Allori

(1925 - 1985)

Biografia

Pietro Allori, nato in un piccolo centro minerario (Gonnesa, Cagliari, 18 maggio 1925 - Iglesias, Cagliari, 31 marzo 1985), coltivò sin dall'infanzia la sua vocazione religiosa e la sua passione per la musica; crescendo maturò la predilezione per la musica per organo e per il canto corale e gregoriano. In seminario poi approfondì lo studio del clavicembalo e della tecnica del contrappunto; elementi tutti che caratterizzeranno la sua produzione musicale, iniziata nel 1944. Nel contempo, sotto la guida di valenti maestri del Conservatorio di Firenze e del Conservatorio di Milano, affinò la sua preparazione nella composizione strumentale e nella polifonia antica. Consacrato sacerdote nel 1951, nominato viceparroco nel suo paese natale, nel 1955 fu trasferito a Iglesias per ricoprire l'incarico di maestro di cappella della cattedrale di Santa Chiara, incarico che mantenne fino alla morte e che gli permise di continuare la sua feconda produzione di composizioni vocali (oltre 800) e strumentali per organo, armonium, pianoforte e chitarra, di musica liturgica (30 messe), paraliturgica (qualche centinaio), non liturgica e di numerosi brani didattici ricreativi.

Archivio

L'archivio, donato dalla sorella ed erede del compositore all'Archivio storico diocesano di Iglesias, comprende prevalentemente spartiti originali: è distribuito in 21 buste che contengono 163 fascicoli di partiture di musica liturgica, 77 fascicoli di partiture di musica non liturgica, 60 fascicoli di partiture di musica strumentale per organo e pianoforte e 170 fascicoli di partiture di musica strumentale per chitarra per un totale di 1.633 composizioni.

Oggetti digitali

Pietro Allori durante una lezione di musica, sec. XX seconda meta' (Archivio storico diocesano di Iglesias, Fondo Pietro Allori)

Bibliografia

P. Allori, Composizioni musicali, catalogo a cura del Coro dell'Università Cattolica, Milano, 2006.